Laureata in Giurisprudenza nel 1992 all’Università «La Sapienza» di Roma con una tesi in Diritto penale dal titolo «Esercizio e limiti del diritto di cronaca», Maria Cristina Coccoluto (1966) è giornalista pubblicista dal 1989, anno in cui ha ottenuto la direzione di Onda Blu, la rivista mensile della sua città, Sabaudia.

Esperta in relazioni pubbliche, ha diretto l’azienda di famiglia, l’hotel Le Palme, gestito uffici stampa e tenuto corsi di formazione in legislazione e comunicazione turistica. Ha al suo attivo un’intensa attività giornalistica – avviata nel 1985 – che spazia da soggetti giuridici e sociali al settore culturale e all’attualità europea.

Dal 1993 al 1996 ha collaborato nel progetto HELIOS II dell’Unione europea sull’integrazione delle persone con disabilità, e nel 1999 ha ottenuto una borsa di studio Robert Schuman (opzione giornalistica) al Parlamento europeo di Lussemburgo.

Giornalista accreditata alle Istituzioni europee a Bruxelles dal 2003, si interessa particolarmente alla situazione dell’italiano nell’Unione europea a 24 lingue ufficiali (Tempo d’Europa su www.radiowebitalia.it).

Relatore dell’iniziativa «Giornalisti a Bruxelles», che conduce i reporter italiani in visita negli uffici stampa delle Istituzioni UE, alterna l’attività giornalistica con l’impegno didattico come professore di italiano lingua straniera all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles (dal 2004), dove ha tenuto, tra gli altri, diversi corsi speciali (L’italiano tra cinema e letteratura, Antologia della Letteratura italiana, L’italiano nel diritto e nella politica, Storia d’Italia) e laboratori di scrittura.

Professore specialista della lingua giuridica italiana, tiene corsi e seminari, in presenza e in videoconferenza, a interpreti, traduttori, giuristi, giuristi linguisti alla Corte di giustizia di Lussemburgo, al Parlamento europeo, Commissione e Consiglio dell’Unione europea.

Dal febbraio 2014, è professore di italiano lingua straniera al Collège d’Europe di Bruges, dove tiene anche corsi di italiano giuridico e politico.

E’ autrice del «Lessico pratico di italiano giuridico per stranieri», Roma, 2018, Istituto Armando Curcio University Press.

Il suo «Lessico pratico di italiano giuridico canonico ecclesiastico» è in corso di pubblicazione.

“Il futuro è di chi lo sa immaginare”.

Enrico Mattei